PSICOTERAPIA INDIVIDUALE E COLLOQUI DI SOSTEGNO PSICOLOGICO

 

Si rivolge allo Psicologo-Psicoterapeuta chiunque abbia necessità di affrontare disturbi e patologie di varia gravità o problematiche che non comportano una vera e propria psicopatologia, come difficoltà sul lavoro o problematiche relazionali o esperienze di vita che comportano un cambiamento.

 

In entrambe i casi, la terapia ha lo scopo di portare la persona ad acquisire maggiori consapevolezze e conoscenze su di sé e sul modo di relazionarsi con il mondo circostante acquisendo strumenti utili al raggiungimento di un maggiore equilibrio.

 

 

Come si svolge un percorso di Psicoterapia?

 

L'intervento terapeutico prevede le seguenti fasi di trattamento:

 

  1. Seduta d'incontro: dopo il primo contatto.
  2. Fase di Assessment: 5 sedute di descrizione e formulazione del problema.
  3. Intervento vero e proprio: terapeuta e paziente iniziano a lavorare sostanzialmente all' identificazione e alla modificazione di specifici comportamenti e cognizioni relativi alle singole occorrenze del verificarsi del sintomo.
  4. Conclusione del trattamento e valutazione finale del cambiamento ottenuto.

 

Quanto dura un percorso di Psicoterapia Cognitiva?

 

Il percorso terapeutico prevede incontri settimanali della durata variabile tra i 50 e i 60 minuti.

Le tempistiche vengono discusse con il paziente al momento della condivisione del contratto terapeutico e variano a seconda del disturbo e della pervasività delle problematiche del paziente stesso e degli obiettivi terapeutici che si vogliono raggiungere.

 

 

Quali sono gli ambiti di intervento?

 

Effettuo interventi di supporto psicologico e psicoterapico rivolto all' adulto e all' adolescente per problematiche legate ai seguenti ambiti:

 

  • Disturbi dell' Umore
  • Depressione
  • Disturbi d' Ansia
  • Disturbo di Panico e dello spettro Panico Agorafobico
  • Disturbi dell' Alimentazione
  • Disturbi Psicosomatici
  • Disturbi di Personalità
  • Disturbi Ossessivi-Compulsivi
  • Disturbo dell' Adattamento
  • Disagio esistenziale: difficoltà legate a situazioni specifiche che non comportano una vera e propria patologia ma che provocano comunque nella persona una sofferenza. Le situazioni possono riguardare: difficoltà relazionali, difficoltà scolastiche e lavorative, difficoltà' provocate da un cambiamento (esempio: lutti e separazioni) che comportano fasi di vita particolarmente stressanti e traumatiche per il soggetto, problemi di autostima e di asservitivà.
  • Problematiche genitoriali
  • Difficoltà evolutive nell' adolescente

 

 

 

Ulteriori approfondimenti:

 

Codice Deontologico Psicologi